centro medico oculistico loiodice corato bari
Febbraio 11, 2021

Cos’è il Cross-linking e perché è così importante nel trattamento del cheratocono

Hai mai sentito parlare del Cross-linking? In poche parole, è un’opzione terapeutica in grado di rallentare il peggioramento del cheratocono e il progressivo assottigliamento della cornea.

In questo articolo, Il Dott. Marco Loiodice del Centro Medico Oculistico Loiodice a Corato (BA) svela tutto ciò che c’è da sapere a proposito della terapia Cross-linking.

Cos’è il Cross-linking

Il Cross-linking, noto anche come reticolazione o fotodinamica corneale, è un intervento para-chirurgico non invasivo che risulta essere una vera e propria soluzione per rallentare il peggioramento del cheratocono e il conseguente assottigliamento della cornea.

cross linking corneale centro medico oculistico loiodice oculista marco loiodice cheratocono

In altre parole, si parla di un intervento che permette, quindi, di contrastare e/o arrestare l’evoluzione della malattia.

Nello specifico, questo trattamento consente di rinforzare la superficie corneale, creando nuove connessioni tra le fibre collagene aumentandone la resistenza meccanica. La tecnica sfrutta l’azione della vitamina B2 che, sottoposta all’azione dei raggi ultravioletti di tipo A (UVA), rende più rigida la cornea stessa, quindi meno soggetta al processo assottigliamento causato dal cheratocono.

Può rappresentare una vera e propria terapia per contrastare o arrestare l’evoluzione della malattia nei casi in cui si presentano forme di cheratocono che non sono ancora in uno stadio avanzato. Inoltre non ci sono limiti di età ma questo intervento è consigliato soprattutto ai giovani colpiti recentemente dal cheratocono. Tuttavia, la cornea deve avere delle caratteristiche specifiche di spessore e opacità per poter essere idonei al trattamento.

Cosa succede esattamente durante l’operazione

Innanzitutto il paziente prima di sottoporsi all’intervento deve sospendere l’uso delle lenti a contatto per un determinato periodo di tempo indicato dall’oculista. Inoltre prima dell’intervento viene somministrato un collirio anestetico, in questo modo la procedura non dovrebbe risultare dolorosa.

L’operazione si suddivide principalmente in due fasi:

  • Impregnazione della cornea: sulla cornea viene applicata ogni 5 minuti la riboflavina, una vitamina (B2) fotosensibile che è in grado di assorbire i raggi UV.
  • Irradiazione: il tessuto corneale viene esposto ad un fascio laser di raggi ultravioletti di tipo A (UVA) a basso dosaggio che lo rendono più rigido.

Inoltre esistono due tecniche principali per eseguire l’operazione Cross-linking, ossia la tecnica tecnica epi-off che prevede l’asportazione del primo strato della cornea (epitelio) e la tecnica epi-on che non prevede l’esportazione del primo strato della cornea.

Riabilitazione post operatoria

Dopo il Cross-Linking Corneale, il paziente deve osservare almeno due-tre giorni di riposo, preferibilmente a letto, in un ambiente poco luminoso. In caso il paziente sia stato sottoposto ad un’operazione epi-off, si potrebbero presentare alcuni sintomi come dolore intenso, sensazione di corpo estraneo e fotofobia. Inoltre viene applicata una lente a contatto terapeutica che viene rimossa qualche giorno dopo.

Oculista ortottista loiodice corato riabilitazione post operatoria cross linking

In questo caso è opportuno sottoporsi ad una terapia di antidolorifici per ridurre la sintomatologia, mentre in caso il paziente si sia sottoposto ad un intervento epi-on il disagio è quasi del tutto assente ed il recupero più rapido.

Durante il periodo successivo all’operazione è necessario che il paziente si sottoponga a controlli inizialmente quotidiani. Il trattamento post operatorio si chiama follow-up e prevede visite specialistiche come la topografia e tomografia corneale e la tomografia ottica computerizzata (OCT).

Presso il Centro Medico Oculistico Loiodice è possibile effettuare la riabilitazione post operatoria dopo l’intervento Cross-linking. Inoltre è possibile effettuare, oltre alla visita oculistica specialistica, la topografia e tomografia corneale e la tomografia ottica computerizzata (OCT).

Le domande più frequenti fatte ai nostri professionisti

Dopo quanto tempo dopo l’operazione Cross-linking posso cominciare/riprendere ad utilizzare le lenti a contatto?

Dipende dal decorso post operatorio ma in media i tempi variano da 1 ai 6 mesi. Per scoprirlo infatti è necessario sottoporsi a frequenti esami di topografia corneali per controllare il corretto decorso della riboflavina (Vitamina B). La stessa cosa vale per quanto riguarda un eventuale cambio di occhiali.

Contatta il Centro Medico Oculistico Loiodice a Corato (BA) anche solo per chiedere informazioni!

Il Centro Medico Oculistico Loiodice è in Via Aldo Moro, 44 – Corato (BA)
Via Generale Francesco Rizzi 12, Canosa di Puglia (BT) presso lo Studio Fontana
Via Filippo Buonarota 13, Foggia presso il Centro Oculistico Fovea
C.so Umberto 129, Spinazzola (BT) presso lo Studio Medico F. Galantucci
Via Enrico Mattei 15, Toritto (BA)

Tel: 348 3818965
E-mail: info@oculisticaloiodice.it